Il treno della vita

Un lungo treno ci sembra la vita. Ci svegliamo in esso camminando, Senza che noi ci accorgiamo, Dove abbiamo salito e quando. Le felicita sono corte fermate, Dove stiamo qualche minuto, E fino ci accorgiamo, Suona, va, e passato.

E i dolori sono fermate, Lunghe, quasi a non finire E per prenderci in giro, Sempre più s’aggiungono.

Sempre più impazienti, Avanti noi guardiamo, Arrivare al più presto Alla meta che vogliamo.

Ci passano i giorni, passano gli anni, Cari attimi e dolori, Noi viviamo nutriti di sogni, Assettati di piaceri.

Tanti bambini allegri salgono. Quanti sulla strada non abbiamo incontrati, E  qualche anziano scende, Triste, affaticato e stanco.  Arriva pero il tempo, Di scendere anche per noi, Che non dareste allora per un attimo, Indietro tornare?

Ma quando, guardando indietro, Piangiamo il tempo passato, Suona la tromba dell’eternita: Ho vissuto e non ho saputo.

di Traian Dorz

Traduzione: il mondo accanto a te

fonte immagine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...